Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Antonella Clerici dimentica la “La prova del cuoco”: «Basta trash, ora un format sulla cucina bio»

Antonella-Clerici-e-La-Prova-del-Cuoco-inseparabili-ricettasprint.it_“Nasce dalla provincia, vedevo mia madre che ogni giorno a mezzogiorno tornava a casa da lavoro per pranzo e si chiedeva cosa dovesse fare da mangiare”, Antonella Clerici spiega come è nato quello che è stato uno dei suoi programmi di maggior successo, “La prova del cuoco”.

All’inizio erano in pochi a crederci: “Sapevo che negli Usa esisteva già Food Network – ha spiegato in un’intervista al sito “Fanpage.it” – sappiamo come gli americani non siano di certo famosi per il mangiare bene, con un sacco di programmi tv sulla cucina che erano condotti da un sacco di italiani. Così ho pensato che mancava una trasmissione del genere. Mi è stato sempre detto: “La cucina in tv non funzionerà mai (…) La differenza tra La prova del cuoco e gli altri programmi di cucina è che noi siamo sempre stati in diretta, da noi si impara a cucinare”.

Dopo uno stop forzato (“Sono più lucida. Venivo da 19 anni di lavoro ininterrotto, conducevo un quotidiano. Finivo una cosa e ne iniziavo un’altra. Poi arriva quel momento in cui non scegli più tu e ti fai fagocitare dalle cose. Mi divertivo sempre meno e alla fine questo stop, se vogliamo vedere il bicchiere mezzo pieno, è stato terapeutico. Ho capito cosa mi piaceva fare e non mi piaceva fare. Alla fine ho delegato sempre troppo, quello è stato uno dei problemi”), ha nuovi progetti per la tv: “Penso sempre che mi piacerebbe molto un format, sempre di ricette e cucina, che parli del prodotto e insegni l’uso del cibo nella maniera giusta, senza tralasciare la filosofia del km 0 o della valorizzazione del territorio.

È un format profondamente green, legato all’ambiente. (…) Insisto perché nel prossimo prime time torni Ti lascio una canzone. Attualizzandolo chiaramente, perché non puoi fare sempre le stesse cose. In questi mesi per forza di cose e mio malgrado, ho guardato molta tv a casa. C’è bisogno di pulizia, di rigore. Sono un po’ stanca del trash, cioè mi diverte e mi fa ridere, ma dopo un po’ basta. Non voglio sembrare bacchettona, ma vorrei si tornasse alla tv con dei valori”.

Antonella Clerici dimentica la “La prova del cuoco”: «Basta trash, ora un format sulla cucina bio»ultima modifica: 2019-12-02T22:47:25+01:00da giorgio6614
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment