Simona Ventura, addio Mediaset: chi potrebbe condurre Temptation Island Vip 2019

venty1-950x684Nelle ultime settimane Simona Ventura ha vissuto importanti cambiamenti a livello personale – con la rottura dopo 6 anni insieme da Gerò Carraro – e professionale: da pochissimo infatti è stato ufficializzato l’addio a Mediaset. Grazie alla determinazione di Carlo Freccero, la rete che l’ha sempre voluta – e forse un po’ rimpianta – ha strappato al Biscione una conduttrice di tutto rispetto come Super Simo anche se pare che a Mediaset non si siano strappati i capelli per il suo addio. Il DG dei palinsesti di Cologno, Marco Paolini, intervistato da Il Messaggero, si è lasciato sfuggire un commento freddino, che contiene – forse tra le righe – una frecciatina: “E’ stato un peccato. Temptation Vip le era venuto bene. Ma è la legge del calciomercato”. Il che suona un po’ come ‘Morto un Papa, se ne fa un altro’ e la lista dei pretendenti per sostituire la Ventura al timone di Temptation Island Vip sono parecchi: da Bisciglia a Barbara D’Urso passando per Belen.

Michael Schumacher, la moglie Corinna: «Domani è il suo compleanno, abbiamo fatto un regalo anche a voi»

Il 3 gennaio Michael Schumacher compie 50 anni e la moglie Corinna e tutta la famiglia ha voluto ringraziare i tifosi per l’affetto e rassicurarli sul campione di F1. «Siamo molto felici di festeggiare il 50° compleanno di Michael domani insieme a voi e diciamo grazie, dal profondo dei nostri cuori, per il fatto che possiamo farlo insieme», ha scritto la famiglia in un messaggio sul profilo Facebook del campione tedesco.

«Come regalo a lui, e te e a noi, Keep Fighting Foundation ha creato un museo virtuale. L’App Ufficiale Michael Schumacher verrà rilasciata domani, in modo da poter rivedere tutti insieme i successi di Michael. L’app è un altro traguardo nel nostro sforzo di fare giustizia a lui e a voi, i suoi fan, celebrando i suoi traguardi. Vi auguriamo molto divertimento con questa».

«Michael può essere orgoglioso di ciò che ha raggiunto, e anche noi! Ecco perché ricordiamo i suoi successi con la mostra di una collezione privata di Michael Schumacher a Colonia, pubblicando ricordi nei social e continuando il suo lavoro di beneficenza attraverso la fondazione. Vogliamo ricordare e festeggiare le sue vittorie, i suoi record e le sue esultanze», ha proseguito la famiglia. «Potete essere sicuri che è nelle migliore delle mani e che stiamo facendo tutto quello che è umanamente possibile per aiutarlo».

«E per favore, cercate di capire se, seguendo il desiderio di Michael, lasciamo un argomento sensibile come la sua salute, come sempre, nella privacy. Allo stesso tempo vi diciamo grazie di cuore per la vostra amicizia e vi auguriamo un sano e felice 2019», si conclude il messaggio della famiglia del campione. Schumacher dopo l’incidente sugli sci, il 29 dicembre di cinque anni fa, una caduta rovinosa che gli ha provocato gravi lesioni cerebrali, vive in un’ala appositamente attrezzata nella sua villa di Gland in Svizzera, vicino al lago di Ginevra. Il Campione tedesco ha conquistato cinque Titoli Piloti consecutivi, dal 2000 al 2004, portando sei Titoli Costruttori alla Scuderia di Maranello.